Cerca
  • Gaia Hari Sundaram

Yoga e Scienza 1...

Negli ultimi cento anni le scienze, a partire dalla fisica, hanno vissuto una completa rivoluzione che sta spazzando via tutte le certezze accumulate nei secoli.

La concezione di un universo materiale e solido, definito da regole certe e prevedibili, è stata smentita dalle prove sperimentali, e tutte le scoperte recenti non fanno che confermare che la realtà è ben diversa da come sembra, molto più fluida, incerta e sfuggente.

E' STUPEFACENTE OSSERVARE CHE QUESTE NUOVE SCOPERTE RIPROPONGONO, ATTRAVERSO IL LINGUAGGIO E IL METODO SCIENTIFICO, RISULTATI CHE DA MILLENNI FANNO PARTE DEL PATRIMONIO DI CONOSCENZA INDIANA.

Ciò vale in ambito filosofico, fisico, astrofisico, medico, psicologico, ecc.

Tutti i più grandi scienziati moderni hanno sottolineato la grandezza delle conoscenze antiche orientali e il loro impressionante anticipo rispetto ai nostri tempi. Ciò è ancora più stupefancente se si considera che non esisteva allora la strumentazione oggi disponibile.

Perchè questo è importante, parlando di Yoga?

Computer, cellulari, gli scanner per la TAC, la bomba atomica sono i risultati tangibili e quotidiani dell'applicazione della fisica quantistica, pervenuta solo recentemente alle stesse conclusioni degli antichi testi orientali.

Dare il giusto "credito" allo Yoga ci consente di poter migliorare la nostra vita ADESSO, sfruttando una conoscenza, già disponibile, sui meccanismi alla base di comuni cause di infelicità (malattia, insicurezze, difficoltà di carattere, ansia, ecc.) per affrontarli con gli strumenti che con ogni probabilità diventeranno quelli riconosciuti dalla nostra medicina e psicologia, solo tra molti decenni.











13 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti